Sfide educative e disagio giovanile

Incontro con l'autore Giacomo Balzano

BalzanoGiovedì 20 dicembre 2018, ore 17.30
presso l’Aula Polifunzionale del Convitto Nazionale “D. Cirillo” di Bari.

Laura Fano presenta l'incontro con l'autore Giacomo Balzano ed il suo romanzo "il vuoto dentro"

Telemaco: “Se gli uomini potessero scegliere ogni cosa da soli, per prima cosa vorrei il ritorno del padre”. Odissea, XVI

Il disagio giovanile oggi si caratterizza per una sorta di “spegnimento del sentimento della vita”.

Spesso infatti l’adolescenza e la giovinezza oggi sono il tempo in cui si spegne il “desiderio”,il tempo dell’assenza delle passioni e delle vocazioni, il tempo di un’ “apatia frivola” (così M. Recalcati, Il complesso di Telemaco) in cui manca l’orizzonte del senso e del fine.
I sintomi attuali del disagio degli adolescenti, quali per esempio i comportamenti violenti, le varie forme di dipendenza, i disturbi alimentari, gli attacchi di panico, l’ansia, ecc., hanno questa radice in comune: non scaturiscono più dalla dissonanza tra il desiderio e la realtà proposta dal mondo degli adulti, tra le aspirazioni e la Legge, ma derivano invece da una specie di “affaticamento del desiderio” che genera un ripiegamento su se stessi, nuove solitudini e incapacità di stabilire autentiche forme

Leggi tutto...

PROGETTO WEBECOME PER FORMAZIONE INCLUSIVA (Percorsi Formativi per Insegnanti)

PROGETTO WEBECOME PER FORMAZIONE INCLUSIVA -(Percorsi Formativi per Insegnanti)

Allegati:
Scarica questo file (progetto webecome.pdf)progetto webecome.pdf[ ]406 kB

Progetto Webecome per la formazione inclusiva

Con la presente si comunica che il 28/11/2018 è stato presentato il programma di formazione inclusiva Webecome, promosso da Intesa San Paolo certificato dal MIUR. Webecome è un progetto innovativo rivolto agli alunni della scuola primaria e secondaria con l’obiettivo di favorire l’inclusione dei giovani e di sviluppare comportamenti positivi, rispondendo alla necessità di colmare un vuoto sul disagio minorile, argomento di grande attualità.
La fase di sperimentazione si è svolta nell’a.s. 2017/2018 in sei regioni, Veneto, Campania, Lazio, Lombardia, Piemonte e Puglia e ha coinvolto 97 scuole, tra cui la nostra scuola, 2.000 studenti, 120 insegnanti, tra cui il referente bullismo e cyberbullismo dell’istituzione, ins. D. Partipilo.
Il Programma Webecome per la Formazione Inclusiva prevede la definizione di percorsi formativi per gli insegnanti da utilizzare in classe; al contempo offre ai genitori un set di informazioni utili alla conoscenza e al contrasto dei vari fenomeni di disagio minorile, quali bullismo, cyberbullismo, diversità, violenza, dipendenze (droga, alcolici, fumo, etc.).
Il cuore del progetto è la piattaforma Webecome, pensata per affrontare con un approccio pluralistico e scientifico ai temi sopra detti e anche problematiche legate al cibo e alla nutrizione.
Per accedere alla piattaforma, vai sul sito www.webecome.it e clicca “accedi”. Se non hai il tuo account Webecome, clicca invece su “registrati” e inizia a navigare.


Il Dirigente Scolastico
prof. Francesco Lorusso
Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi
e per gli effetti dell’art. 3, c. 2 D.Lgs n. 39/93

Iniziative della scuola per la prevenzione e il contrasto delle nuove forme di devianza: bullismo e cyberbullismo – e integrazione regolamento di istituto

Oggetto: iniziative della scuola per la prevenzione e il contrasto delle nuove forme di devianza: bullismo e cyberbullismo – e integrazione regolamento di istituto

In ottemperanza all’art. 5 “Informativa alle famiglie, sanzioni in ambito scolastico e progetti di sostegno e di recupero” della legge del 29 maggio 2017, n. 71 “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo” che prevede che regolamenti delle istituzioni scolastiche (di cui all'articolo 4, comma 1 del regolamento di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n. 249, e successive modificazioni) e il Patto Educativo di Corresponsabilità' (di cui all'articolo 5-bis del decreto n. 249 del 1998) siano integrati con specifici riferimenti e relative sanzioni per atti di cyberbullismo, si pubblica l’integrazione ai regolamenti di ciascun ordine di scuola annessa al Convitto.

Leggi tutto...