TX EduXpert - шаблон joomla Новости

Tab home

Attraverso i link qui sotto raggiungerete i contenuti differenziati per utenza (le comunicazioni e tutte le altre notizie a carattere amministrativo sono sempre e comunque, visibili in home page

AREA STUDENTI - AREA FAMIGLIE - AREA DOCENTI - AREA ATA

ORARIO RICEVIMENTO DEI DOCENTI A.S. 2018-2019 in vigore dal 26 novembre 2018

Si comunica che, in seguito alla variazione dell’orario delle lezioni, i docenti dei licei annessi riceveranno i genitori e/o gli esercenti la potestà genitoriale nei giorni della settimana e nell’orario indicati nell’elenco allegato che sostituisce il precedente.

Le settimane indicate nel calendario sottostante sono rimaste invariate.

Si ricorda, inoltre che la modalità di prenotazione è esclusivamente on line attraverso la specifica funzione del registro elettronico ARGO.

Ricevimenti Antimeridiani
Mese Settimana
  dal al
Novembre 12 16
  26 30
Dicembre 10 14
Gennaio 7 11
  21 25
Febbraio 11 15
  25 01-mar
Marzo 11 15
  25 29
Aprile 8 12
Maggio 6 10
Ricevimenti Pomeridiani 
12 Dicembre 2018 Classi Liceo Scientifico Liceo Classico dalle 15:30 alle 18:30 
13 Dicembre 2018 Classi Liceo Linguistico Liceo Musicale
10 Aprile 2019 Classi Liceo Scientifico Liceo Classico dalle 15:30 alle 18:30 
11 Aprile 2019 Classi Liceo Linguistico
LICEO MUSICALE
n Cognome Nome Giorno Orario
i Amenioso Eloise Venerdì 16:20-17:20
2 Amodio Nicola Lunedì 14:00 15:00
3 Annesi Maria Grazia Lunedì 13:20- 14:20
4 Barbanente Carlo Giovedì 10:00-11:00
5 Bellomo Claudia Lunedì 10:00- 11:00
6 Bonerba Vincenza Lunedì 11:00-12:00
7 Brandonisio Rosa Teresa Giovedì 09:00-10:00
8 Brandonisio Francesca Mercoledì 17:20-18:20
9 Buono Maria Cristina Giovedì 13:20-14:20
10 Buonsanti Angela Martedì 09:00-10:00
11 Calò Chiara Martedì 09:00- 10:00
12 Camicia Giuseppe Venerdì 13:20-14:20
13 Cammarota Stefania Martedì 09:00-10:00
14 Cannai ire Annamaria Martedì 11:00-12:00
15 Caroli Vitantonio Venerdì 11:00-12:00
16 Carone Donatella Venerdì 11:00-12:00
17 Casamassima Giuseppe Lunedì 15:20-17:20
18 Cascione Paola Lunedì 10:00-11:00
19 Cascione Anna Giovedì 10:00- 11:00
20 Cassano Francesco Venerdì 13:20- 14:20
21 Castello Angelica Venerdì 10:00-10:30
22 Celone Vincenzo Mercoledì 12:00-13:00
23 Crudele Isabella Lunedì 10:00-11:00
24 D’Alessandro Mariantonietta Venerdì 16:20-17:20
25 D'Adamo Annalisa Mercoledì 10:00-11:00
26 Damato Domenica Giovedì 13:20-14:20
27 De Cia Rocco Venerdì 10:00- 11:00
28 De Iaco Maria Paola Martedì 09:00- 10:00
29 De Mattia Daniela Venerdì 11:00-12:00
30 Del Sole Stefano Lunedì 10:00- 1 1:00
31 Dezio Annamaria Mercoledì 11:00-12:00
32 D'Erasmo Elisabetta Martedì 10:00-11:00
33 Di Capua Maria Venerdì 10:00- 11:00
34 Di Pinto Giuseppe Martedì 11:00-12:00
35 Di Santo Daniela Venerdì 10:00-11:00
36 Dimundo Rosa Mercoledì 09:00- 10:00
37 Epifania Giovanna Martedì 10:00-11:00
38 Fago Fabiana Mercoledì 09:00-10:00
39 Fanelli Vincenzo Martedì 16:20-17:20
40 Ferrara Giorgia Mercoledì 11:00-12:00
41 Frate Olga Venerdì 10:00-11:00
42 Garofalo Lidia Lunedì 11:00-12:00
43 Gialluisi Simona Mercoledì 17:20-18:20
44 Giannelli Maria Teresa Lunedì 10:00-11:00
45 Gianni trapani Dominique Lunedì 10:00- 11:00
46 Giove Rosanna Martedì 17:20- 18:20
47 Grittani Teresa Lunedì 16:20-17:20
48 Lanza Marcello Lunedì 09:00- 10:00
49 Lasorella Monica Lunedì 11:00-12:00
50 Loiacono Francesco Giovedì 17:20-18:20
51 Lombardi Scolastica Martedì 10:00-11:00
52 Losito Andrea Lunedì 10:00-11:00
53 Lospalluti Leonardo Venerdì 13:20-14:20
54 Lozupone Vito Michele Giovedì 13:20-14:20
55 Lunanova Francesca Mercoledì 11:00-12:00
56 Macina Cristina Mercoledì 11:00-12:00
57 Mancino Floriana Lunedì 09:00- 10:00
58 Minoia Tiziana Mercoledì 10:30-11:30
59 Miolla Antonia Lunedì 12:00-13:00
60 Modugno Vincenzo Lunedì 10:00- 11:00
61 Monteleone Maria Martedì 12:00-13:00
62 Montemurro Maria Rosaria Giovedì 10:00-11:00
63 Oliva Giovanna Giovedì 14:00-15:00
64 Paiotta Giuseppina Martedì 11:00-12:00
65 Palumbo Angelo D. Mercoledì 10:00-11:00
66 Papapicco Anna Lunedì 09:00-10:00
67 Perrone Antonio Martedì 10:00-11:00
68 Perrone Valeria Venerdì 13:00- 14:00
69 Pesce Anna Rosalia Mercoledì 09:00- 10:00
70 Piscitelli Tiziana Anna Martedì 10:00-11:00
71 Plantamura Mariacristina Venerdì 09:00- 10:00
72 Pofi Sara Venerdì 10:00-11:00
73 Portoghese Antonia Giovedì 10:00-11:00
74 Posa Giovanni Saverio Martedì 11:00- 12:00
75 Puntillo Nicola Martedì 16:20-17:20
76 Quaranta Giovanni Mercoledì 17:20-18:20
77 Ragni Vittoria Giovedì 10:00-11:00
78 Rella Giuseppe Lunedì 09:00- 10:00
79 Resta Teresa Martedì 08:00-09:00
80 Righetti Flavia Giovedì 10:00-11:00
81 Romano Piera Mercoledì 11:00-12:00
82 Romei Settimio Antonio Martedì 11:00-12:00
83 Sala Tiziana Venerdì 11:00- 12:00
84 Saponari Maria Stella Venerdì 10:00-11:00
85 Sciar ra Teresa Maria Lunedì 09:00- 10:00
86 Scodi tti Francesco Venerdì 16:20- 17:20
87 Speziga Augusta Venerdì 10:00-11:00
88 Terenzio Davide Mercoledì 15:20-16: 20
89 Troccoli Chiara Mercoledì 11:00-12:00
90 Ungari Frances vedere registro elettronico
91 Ventura Michele Martedì 10:00-11:00
92 Zichella Luana Venerdì 10:00-11:00
argo genitori   Argo docenti

l'adattamento del Calendario Scolastico per l'anno scolastico 2018/2019 secondo quanto di seguito riportato:
- Martedì 17 settembre 2018 - inizio delle lezioni
- Martedì 12 giugno 2019 - termine lezioni
Le attività didattiche saranno sospese nei seguenti giorni:

01 novembre 2018 Tutti i santi Festività nazionale
2-3 novembre 2018 Ponte Calendario regionale
08 dicembre 2018 Immacolata Concezione Festività nazionale
dal 24 dicembre 2018 al 05 gennaio 2019 Vacanze natalizie Calendario regionale
4 e 5 marzo 2019 Carnevale Calendario regionale
dal 18 aprile al 26 aprile 2019 Vacanze pasquali e ponte 25 aprile Calendario regionale
01 maggio 2019 Festa del lavoro Festività nazionale
08 maggio 2019 Festa 5. Patrono Calendario regionale
02 giugno 2018 Festa della Repubblica Festività nazionale

Iscrizione alle classi prime delle scuole annesse al convitto

Ai sensi dell'articolo 7, comma 28, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito nella legge 7 agosto 2012, n.135, le iscrizioni sono effettuate on line per tutte le classi iniziali della scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado statali.

  • Le domande di iscrizione on line possono essere presentate dalle ore 8:00 del 7 gennaio 2019 alle ore 20:00 del 31 gennaio 2019.
  • La fase della registrazione sul sito web iscrizioni.istruzione.it. può essere avviata dalle ore 9:00 del 27 dicembre 2018.

I genitori/esercenti la responsabilità genitoriale/affidatari/tutori (di seguito, per brevità, genitori) accedono al servizio "Iscrizioni on line", disponibile sul portale del MIUR (www.istruzione.it) utilizzando le credenziali fomite tramite la registrazione.

Coloro che sono in possesso di un’identità digitale (SPID) possono accedere al servizio utilizzando le credenziali del proprio gestore.

All’atto dell’iscrizione alle classi prime, i genitori

  • - rendono all’istituzione scolastica le informazioni essenziali relative all'alunno/studente per il quale è richiesta l'iscrizione (codice fiscale, nome e cognome, data di nascita, residenza, etc.);
  • - esprimono le loro preferenze in merito all'offerta formativa proposta dalla (indirizzi particolari, insegnamento della religione cattolica…);
  • - iscrivono i figli al Semiconvitto, che è obbligatorio per l’iscrizione alle prime classi della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I Grado, è facoltativo invece per l’iscrizione ai Licei.

L’iscrizione al Semiconvitto viene effettuata attraverso una apposita sezione della domanda on line e attraverso il modulo cartaceo apposito che può essere scaricato dal sito della scuola o ritirato in formato cartaceo presso la segreteria del Convitto, presso la sig.ra F. Santacroce, ove deve obbligatoriamente essere consegnato.

L’istituzione scolastica offre un servizio di supporto alle famiglie prive di strumentazione informatica, attivo durante le aperture domenicali comprese tra il 7/01/2019 e il 31/01/2019 o negli orari di servizio del personale amministrativo (sigg. R. D’Agostino e D. Falcicchio).

Si ricorda che il servizio "Iscrizioni on line" permette di presentare una sola domanda di iscrizione per ciascun alunno/studente consentendo, però, ai genitori di indicare anche una seconda o terza scuola cui indirizzare la domanda nel caso in cui la scuola di prima scelta sia impossibilitata ad accogliere tutte le domande di iscrizione pervenute.

Le domande di iscrizione sono accolte entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili nella singola istituzione scolastica, definito in base alle risorse di organico, al numero e alla capienza delle aule, anche in considerazione dei piani di utilizzo degli edifici scolastici predisposti dagli Enti locali competenti.

I genitori, per effettuare l'iscrizione on line:

  • - individuano la scuola d'interesse, anche attraverso il portale "Scuola in Chiaro";
  • - si registrano sul sito www.iscrizioni.istruzione.it inserendo i propri dati, seguendo le indicazioni presenti oppure utilizzando le credenziali relative all’identità digitale (SPID). La funzione di registrazione è attiva a partire dalle ore 9:00 del 27 dicembre 2018;
  • - compilano la domanda in tutte le sue parti, mediante il modulo on line, a partire dalle ore 8:00 del 7 gennaio 2019;
  • - compilano in foramato cartaceo la domanda di iscrizione al Semiconvitto, scaricabile attraverso il sito della scuola o disponibile in formato cartaceo presso la segreteria (sig.ra F. Santacroce)
  • - inviano la domanda d'iscrizione on line alla scuola di destinazione entro le ore 20:00 del 31 gennaio 2019 e consegnano in cartaceo la domanda di iscrizione al Semiconvitto.

Il sistema “Iscrizioni on line” avvisa in tempo reale, a mezzo posta elettronica, dell'avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. I genitori possono seguire l'iter della domanda inoltrata attraverso una funzione web.


Atteso che il modulo di domanda on line recepisce le disposizioni di cui agli articoli 316,337 ter e 337 quater' del codice civile e successive modifiche e integrazioni, la domanda di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa da entrambi i genitori. A tal fine, il genitore che compila il modulo di domanda dichiara di avere effettuato la scelta in osservanza delle suddette disposizioni del codice civile, che richiedono il consenso di entrambi i genitori.
Si ricorda che la compilazione del modulo di domanda d'iscrizione avviene ai sensi delle disposizioni di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, recante “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”. Pertanto, i dati riportati nel modulo d'iscrizione assumono il valore di dichiarazioni sostitutive di certificazione, rese ai sensi dell'articolo 46 del citato D.P.R. Si rammentano infine le disposizioni di cui agli articoli 75 e 76 del d.P.R. n. 445 del 2000 che, oltre a comportare la decadenza dai benefici, prevedono conseguenze di carattere amministrativo e penale per chi rilasci dichiarazioni non corrispondenti a verità.

ISCRIZIONI ALLA PRIMA CLASSE DELLA SCUOLA PRIMARIA - SEMICONVITTO

Le iscrizioni alla prima classe della Scuola Primaria si effettuano attraverso il sistema “Iscrizioni on line, dalle ore 8:00 del 7 gennaio 2019 alle ore 20:00 del 31 gennaio 2019.

Contestualmente all’iscrizione a scuola i genitori iscriveranno i figli al Semiconvitto, attraverso le specifiche funzioni on line e cartacee previste dall’istituto.

I genitori

  • - iscrivono alla prima classe della scuola primaria i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2019;
  • - possono iscrivere i bambini che compiono sei anni di età dopo il 31 dicembre 2019 ed entro il 30 aprile 2020. Non è consentita, anche in presenza di disponibilità di posti, l'iscrizione alla prima classe della scuola primaria di bambini che compiono i sei anni di età successivamente al 30 aprile 2020.

Con riferimento ai bambini che compiono i sei anni di età tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2020, i genitori possono avvalersi, per una scelta attenta e consapevole, delle indicazioni e degli orientamenti fomiti dai docenti delle scuole dell'infanzia frequentate dai bambini.

L'accoglimento delle iscrizioni è subordinato all’esistenza delle risorse di organico e alla disponibilità di adeguati servizi di accoglienza e di mensa.

Ai sensi dell’art. 2.8 del Regolamento interno del Semiconvitto “l'ammissione al Semiconvitto di ogni alunno con disabilità certificata è subordinata all’assegnazione, da parte degli uffici scolastici competenti, di rispettivo personale docente/educativo specializzato per il sostegno scolastico”.

ISCRIZIONI ALLA PRIMA CLASSE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADOSEMICONVITTO

Le iscrizioni alla prima classe della scuola secondaria di primo grado di alunni che abbiano conseguito o prevedano di conseguire l'ammissione o l’idoneità a tale classe si effettuano attraverso il sistema "Iscrizioni on line” dalle ore 8:00 del 7 gennaio 2019 alle ore 20:00 del 31 gennaio 2019.

Contestualmente all’iscrizione a scuola i genitori iscriveranno i figli al Semiconvitto, attraverso le specifiche funzioni on line e cartacee previste dall’istituto.

L'accoglimento delle iscrizioni è subordinato all’esistenza delle risorse di organico e alla disponibilità di adeguati servizi di accoglienza e di mensa.

La domanda di iscrizione alla prima classe di Scuola Primaria e di Scuola Secondaria di primo Grado viene presentata a una sola scuola e permette di indicare, in subordine, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento oltre quello prescelto. Qualora, in base ai criteri di precedenza deliberati Commissario Straordinario per l’iscrizione al Semiconvitto e alle scuole annesse, si verifichi un'eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili nella scuola di prima scelta, le domande non accolte vengono indirizzate verso altri istituti. In tal caso, il sistema “Iscrizioni on line” comunica ai genitori a mezzo posta elettronica, di aver inoltrato la domanda di iscrizione all’istituto indicato in subordine. L'accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni. Il sistema "Iscrizioni on line" comunica, via posta elettronica, l'accettazione definitiva della domanda da parte di una delle scuole indicate.

Ai sensi dell’art. 2.8 del Regolamento interno del Semiconvitto “l'ammissione al Semiconvitto di ogni alunno con disabilità certificata è subordinata all’assegnazione, da parte degli uffici scolastici competenti, di rispettivo personale docente/educativo specializzato per il sostegno scolastico”.

ISCRIZIONI ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Le domande di iscrizione alla prima classe della Scuola Secondaria di Secondo Grado degli alunni che abbiano conseguito o prevedano di conseguire il titolo conclusivo del primo ciclo di istruzione prima dell'inizio dell'anno scolastico 2019/2020 sono effettuate attraverso il sistema "Iscrizioni on fine", dalle ore 8:00 del 7 gennaio 2019 alle ore 20:00 del 31 gennaio 2019.

I genitori possono effettuare l'iscrizione a uno degli indirizzi di studio previsti dagli ordinamenti dei licei (decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 89 e decreto del Presidente della Repubblica 5 marzo 2013, n. 52) annessi al Convitto: Liceo Classico, Liceo Linguistico, Liceo Musicale e Liceo Scientifico; i genitori esprimono altresì anche l'opzione rispetto agli indirizzi attivati dalla scuola. In caso di esubero di domande di iscrizione, trovano applicazione i criteri di precedenza deliberati dal Commissario Straordinario ai fini dell'accoglimento delle richieste di iscrizione agli indirizzi di studio.

La domanda di iscrizione alla prima classe di un istituto di istruzione secondaria di secondo grado viene presentata a una sola scuola e permette di indicare, in subordine, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento oltre quello prescelto. Qualora, in base ai criteri di precedenza deliberati Commissario Straordinario, si verifichi un'eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili nella scuola di prima scelta, le domande non accolte vengono indirizzate verso altri istituti. In tal caso, il sistema "Iscrizioni on line" comunica ai genitori a mezzo posta elettronica, di aver inoltrato la domanda di iscrizione all'istituto indicato in subordine. L'accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni. Il sistema “Iscrizioni on line” comunica, via posta elettronica, l'accettazione definitiva della domanda da parte di una delle scuole indicate.

  • - Iscrizioni alla prima classe del Liceo Musicale

Le richieste di iscrizione al liceo musicale possono trovare accoglimento presso le sezioni già istituite e funzionanti nel corrente anno scolastico, fatto salvo quanto previsto dall' art. 7, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica n. 89 del 2010 e dall' articolo 8 del decreto ministeriale 11 maggio 2018, n. 382, che subordinano l'iscrizione degli studenti al superamento di una prova di verifica del possesso di specifiche competenze musicali.

Si precisa che il numero delle classi prime di tali licei non può superare, per l'anno scolastico 2019/2020, in ciascun istituto, il numero di quelle funzionanti nel corrente anno scolastico.

Le istituzioni scolastiche organizzano una prova preordinata alla verifica del possesso di specifiche competenze musicali o coreutiche in tempi utili a consentire all'utenza, nel caso di mancato superamento della prova medesima o di carenza di posti disponibili, di rivolgersi eventualmente ad altra scuola, entro il 31 gennaio 2019 e comunque non oltre i quindici giorni dopo tale data. Gli alunni che supereranno la prova saranno inclusi in graduatoria in base al punteggio; nel caso in cui si determinino posti disponibili nel corso dell’anno scolastico successivamente a rinunce o ritiri di studenti, la scuola si riserva la possibilità di accogliere eventuali iscrizioni in base all’ordine di inserimento nella predetta graduatoria, in seguito alle convocazioni effettuate dalla segreteria.

Per consentire agli studenti di sostenere la prova, saranno pubblicate sul sito le modalità di svolgimento e organizzative della prova. Sono invece già accessibili le competenze teoriche indispensabili e le specifiche competenze pregresse richieste per “Esecuzione e interpretazione - Primo strumento”, in coerenza con quanto previsto dalla Tabella C del decreto ministeriale n. 382 del 2018.

ALUNNI/STUDENTI CON DISABILITÀ/DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO

Le iscrizioni di alunni/studenti con disabilità effettuate nella modalità on line sono perfezionate con la presentazione alla scuola della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale.
Sulla base di tale documentazione, la scuola procede alla richiesta di personale docente di sostegno e di eventuali assistenti educativi a carico dell'Ente locale, nonché alla successiva stesura del piano educativo individualizzato, in stretta relazione con la famiglia e gli specialisti dell' A.S.L.

L'alunno/studente con disabilità che consegua il diploma conclusivo del primo ciclo di istruzione ha titolo, ai sensi dell’art. Il del D.Lgs. 62 del 2017, qualora non abbia compiuto il diciottesimo anno di età prima dell'inizio dell’anno scolastico 2019/2020, all’iscrizione alla scuola secondaria di secondo grado, con le misure di integrazione previste dalla legge n.104 del 1992.

Solo per gli alunni che non si presentano agli esami è previsto il rilascio di un attestato di credito formativo che è titolo per l'iscrizione e la frequenza della scuola Secondaria di Secondo Grado, ai soli fini dell’acquisizione di ulteriori crediti formativi, da valere anche per percorsi integrati di istruzione e formazione. Pertanto, tali alunni non possono essere iscritti, nell’anno scolastico 2019/2020, alla terza classe di scuola secondaria di primo grado ma potranno assolvere l'obbligo di istruzione nella scuola secondaria di secondo grado.

Ai sensi dell’art. 2.8 del Regolamento interno del Semiconvitto “l'ammissione al Semiconvitto di ogni alunno con disabilità certificata è subordinata all’assegnazione, da parte degli uffici scolastici competenti, di rispettivo personale docente/educativo specializzato per il sostegno scolastico”.


Alunni/studenti con disturbi specifici di apprendimento (DSA)

Le iscrizioni di alunni/studenti con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA), effettuate nella modalità on line, sono perfezionate con la presentazione alla scuola della relativa diagnosi, rilasciata ai sensi della legge n. 170 del 2010 e secondo quanto previsto dall' Accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni.

Alunni/studenti con cittadinanza non italiana

Agli alunni/studenti con cittadinanza non italiana si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni/studenti con cittadinanza italiana, ai sensi dell'articolo 45 del D.P.R. 394 del 1999.

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica è esercitata dai genitori di alunni che si iscrivono alla prima classe della scuola primaria o secondaria di primo grado al momento dell'iscrizione, mediante la compilazione dell'apposita sezione on line.

La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica per studenti della scuola secondaria di secondo grado è esercitata dagli stessi all'atto dell'iscrizione da parte dei genitori nella compilazione del modello on line ovvero, per le iscrizioni che non siano presentate on line, attraverso la compilazione del modello nazionale.
La scelta ha valore per l'intero corso di studi e in tutti i casi in cui sia prevista l'iscrizione d'ufficio, fatto salvo il diritto di modificare tale scelta per l'anno successivo entro il termine delle iscrizioni, esclusivamente su iniziativa degli interessati.
La scelta di attività alternative è operata, all'interno di ciascuna scuola, attraverso il modello nazionale. Tale allegato deve essere compilato, da parte degli interessati all'avvio dell' anno scolastico, in attuazione della programmazione di inizio d'anno da parte degli organi collegiali, e trova concreta attuazione nelle seguenti opzioni:
• attività didattiche e formative;

  • attività di studio e/o di ricerca individuale con assistenza di personale docente;
  • libera attività di studio e/o di ricerca individuale senza assistenza di personale docente (per studenti delle istituzioni scolastiche di istruzione secondaria di secondo grado);
  • non frequenza della scuola nelle ore di insegnamento della religione cattolica.

ISCRIZIONI IN ECCEDENZA

In previsione di richieste di iscrizione in eccedenza, la scuola procede preliminarmente alla definizione dei criteri di precedenza nell’ammissione, mediante delibera del Commissario Straordinario resa pubblica prima dell’acquisizione delle iscrizioni con affissione all’albo, con pubblicazione sul sito web dell’istituzione scolastica e, per le iscrizioni on line, in apposita sezione del modulo di iscrizione opportunamente personalizzato dalla scuola. 

FINALIZZATO A DEFINIRE DIRITTI E DOVERI NEL RAPPORTO TRA ISTITUZIONE SCOLASTICA, STUDENTI E FAMIGLIA (art. 3, D.P.R. 21 novembre 2007, n. 235)

PREMESSA

«Il compito della scuola è quello di far acquisire non solo competenze, ma anche valori da trasmettere per formare cittadini che abbiano senso di identità, appartenenza e responsabilità. Al raggiungimento di tale obiettivo è chiamata l’autonomia scolastica, che consente alle singole istituzioni scolastiche di programmare e condividere con gli studenti, con le famiglie, con le altre componenti scolastiche e le istituzioni del territorio, il percorso educativo da seguire per la crescita umana e civile dei giovani» (art. 3, D.P.R. 21 Novembre 2007, n. 235).

Visto il D.P.R. n. 249 del 24 giugno 1998 “Regolamento recante lo Statuto delle studentesse e degli studenti ella scuola secondaria ”,

Visto il D.M. n. 5843/A3 del 16 ottobre 2006 “Linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica e legalità ”,

Visto il D.M. n. 16 del 5 febbraio 2007 “Linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale per la prevenzione del bullismo ”,

Visto il D.M. n. 30 del 15 marzo 2007 “Linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di telefoni cellulari e di altri dispositivi elettronici durante l’attività didattica, irrogazione di sanzioni disciplinari, dovere i vigilanza e di corresponsabilità dei genitori e dei docenti ”,

Visto il D.P.R. n. 235 del 21 novembre 2007 “Regolamento recante modifiche ed integrazioni al D.P.R. 24 giugno 1998, n. 249, concernente lo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria”,

Visto il Piano Triennale dell’Offerta Formativa del Convitto Nazionale “Domenico Cirillo” di Bari e delle scuole annesse attualmente in vigore,

Visto il Regolamento dei Licei annessi al Convitto Nazionale “D. Cirillo ”,

Lo Studente, i Genitori e il Dirigente Scolastico sottoscrivono il seguente patto, consapevoli

che per il raggiungimento del successo formativo è necessaria e proficua la cooperazione di tutti i soggetti implicati

nell’azione formativa, educativa e didattica e considerando che la comunità scolastica si articola e migliora continuamente, grazie all’impegno di tutti coloro che la frequentano.

SEZIONE I

DIRITTI E DOVERI DEI SOGGETTI INTERESSATI

  1. L ISTITUZIONE SCOLASTICA
  • Alla Scuola è affidato un compito fondamentale per il futuro della società democratica: educare e istruire le nuove generazioni. Nello svolgimento di tale funzione essa collabora in primo luogo con le famiglie e con le altre istituzioni e le organizzazioni sociali presenti sul territorio.
  • Il personale scolastico, dirigente, docente ed A.T.A. deve essere rispettato e tutelato sotto il profilo della persona umana e del suo ruolo professionale e lavorativo.

I docenti hanno i seguenti diritti:

  • libertà di scelta sul piano metodologico e didattico nell’ambito delle coordinate indicate dal C.C.N.L. e dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa. L’esercizio di tale libertà è volto a promuovere, attraverso un confronto aperto di posizioni culturali, la piena formazione della personalità degli studenti;
  • rispetto della propria persona e della propria professionalità da parte di tutte le componenti della comunità scolastica;
  • veder difesa e tutelata la propria dignità professionale;
  • una scuola che funzioni, affinché possano esplicare pienamente il ruolo di insegnanti e di educatori;
  • usufruire dei servizi e dei supporti previsti per svolgere adeguatamente il proprio lavoro;
  • accrescere e migliorare la propria preparazione culturale e professionale attraverso attività di aggiornamento e di confronto con esperti e colleghi (diritto-dovere).

I docenti si impegnano ad assolvere i seguenti compiti:

  • curare la formazione culturale, morale e civile degli studenti, in collaborazione e condivisione con le famiglie, le altre Istituzioni ed il territorio;
  • elaborare il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (P.T.O.F.), organizza la vita scolastica e le varie attività per il raggiungimento degli obiettivi educativi e formativi;
  • garantire il servizio, la presenza, la prestazione professionale degli operatori scolastici;
  • adoperarsi affinché gli ambienti siano accoglienti, salubri, puliti, sicuri;
  • garantire l’assistenza e la sorveglianza degli alunni durante il tempo-scuola e, comunque, durante la loro permanenza a scuola;
  • informare periodicamente e, in caso di necessità, tempestivamente la famiglia sull’andamento didattico-disciplinare degli alunni.

La scuola altresì si impegna a porre progressivamente in essere le condizioni per assicurare:

  1. un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona e un servizio educativo e didattico di qualità;
  2. offerte formative aggiuntive e integrative;
  3. iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio nonché per la prevenzione e il recupero della dispersione scolastica;
  4. la disponibilità di un’adeguata strumentazione tecnologica.

I docenti hanno il dovere di:

  • mantenere il segreto professionale nei casi e nei modi previsti dalla normativa;
  • svolgere le lezioni con professionalità e puntualità;
  • vigilare sui comportamenti e sulla sicurezza degli studenti in tutte le attività e gli ambienti scolastici;
  • rispettare gli studenti e tutte le componenti della comunità scolastica;
  • creare un clima di reciproca fiducia, stima e collaborazione con gli studenti e tra gli studenti e con le famiglie;
  • saper ascoltare, favorendo la comunicazione e tutelando al tempo stesso la riservatezza;
  • progettare le attività rispettando tempi e modalità di apprendimento degli studenti;
  • essere trasparenti e imparziali, disponibili a spiegare allo studente le proprie scelte metodologiche ed educative;
  • fornire una valutazione il più possibile tempestiva e motivata, nell’intento di attivare negli studenti processi di autovalutazione che consentano di individuare i propri punti di forza e di debolezza e quindi di migliorare il proprio rendimento;
  • elaborare e verificare le programmazioni didattiche ed educative, armonizzarle con la realtà e le esigenze della classe;
  • favorire l’integrazione e lo sviluppo delle potenzialità di tutti gli studenti.
  1. LA FAMIGLIA

La famiglia è la responsabile più diretta dell’educazione e dell’istruzione dei propri figli e pertanto ha il dovere di condividere con la scuola tale importante compito.

La famiglia ha i seguenti diritti:

  • vedere tutelata la salute dei propri figli, nell’ambito della comunità scolastica, nel rispetto della riservatezza;
  • partecipare alle scelte educative ed organizzative della scuola;
  • essere informata sui contenuti del Piano Triennale dell’Offerta Formativa, sul Regolamento di Istituto e su tutto quanto concerne la funzionalità della scuola;
  • essere informata sulle attività auricolari ed extracurri col ari della classe di appartenenza del figlio;
  • avere colloqui, regolarmente programmati, per essere informati sull’andamento socio-relazionale e didattico del figlio;
  • essere informata tempestivamente dei comportamenti scorretti, dei cali di rendimento o di altri atteggiamenti che possono risultare inconsueti rispetto al normale comportamento del figlio;
  • conoscere le valutazioni espresse dagli insegnanti sul proprio figlio, visionare le verifiche, essere informati in merito ai provvedimenti disciplinari eventualmente adottati;
  • effettuare assemblee di sezione, di classe o d’istituto nei locali della scuola, su richiesta motivata dei rappresentanti, al di fuori delle ore di lezione, previo accordo col Dirigente Scolastico, nelle modalità indicate nel Regolamento di istituto.

La famiglia ha i seguenti doveri:

  • partecipare alle scelte educative ed organizzative della scuola, assumendo unitamente la responsabilità educativa, collaborando con la scuola per la formazione dello studente;
  • stabilire rapporti regolari e corretti con gli insegnanti, collaborando a costruire un clima di reciproca fiducia e di fattivo sostegno;
  • partecipare con regolarità ed attivamente alle riunioni previste con gli insegnanti (colloqui o assemblee) e alle iniziative di formazione e informazione, anche con l’intervento di esperti, che la scuola propone;
  • controllare il libretto personale o il quaderno delle comunicazioni o il diario o il registro elettronico per leggere e firmare tempestivamente gli avvisi;
  • rispettare le modalità di giustificazione delle assenze, dei ritardi e delle uscite anticipate.
  • informarsi periodicamente sull’andamento didattico-disciplinare del proprio figlio, intervenendo e assumendo decisioni nei casi di necessità;
  • assumere la responsabilità di ritardi e di assenze ingiustificate;
  • assicurare la presenza assidua del figlio a tutte le attività scolastiche, non favorendo assenze arbitrarie e/o per futili motivi;
  • assicurare la puntualità nell’orario di entrata a scuola del figlio;
  • prendere atto con coscienza e responsabilità di eventuali danni provocati dal figlio a carico di persone, arredi, materiale didattico, attrezzature ed intervenire, eventualmente, con il recupero ed il risarcimento del danno;
  • accogliere e condividere, dopo averne avuta informazione e dopo aver esercitato il diritto alla difesa, il provvedimento disciplinare emesso a carico del figlio;
  • educare i figli a mantenere un comportamento corretto in ogni circostanza e in ogni ambiente;
  • rispettare il ruolo e la funzione degli insegnanti senza interferire nelle scelte metodologiche e didattiche;
  • non accedere in classe durante le attività didattiche.
  1. GLI STUDENTI E LE STUDENTESSE

La comunità scolastica promuove la solidarietà tra i suoi componenti e tutela i seguenti diritti dello studente:

DIRITTI

  • alla riservatezza, alla privacy e alla dignità personale;
  • ad una formazione culturale e civile qualificata;
  • all’ informazione sulle decisioni e sulle norme che regolano la vita scolastica;
  • ad una valutazione trasparente e tempestiva, volta ad attivare un processo di autovalutazione che lo conduca a individuare i propri punti di forza e di debolezza e a migliorare il proprio profitto;
  • a partecipare attivamente alla propria formazione: i docenti coinvolgeranno gli studenti e le famiglie nel processo educativo e formativo, esplicitando la programmazione, gli obiettivi, i criteri di valutazione;
  • a fruire di un’adeguata strumentazione tecnologica;
  • a poter comunicare con le famiglie per ragioni di particolare urgenza o gravità tramite gli uffici di segreteria;
  • al rispetto della propria vita culturale e religiosa. Nell’ambito della propria autonomia, l’istituzione scolastica organizzerà attività di accoglienza e interculturali;
  • diritto alla salubrità e sicurezza degli ambienti e ai servizi di sostegno e promozione alla salute con attività di educazione alla salute, ambientale, stradale, sessuale.

DOVERI

  • gli studenti sono tenuti a frequentare regolarmente le attività scolastiche e ad assolvere assiduamente agli impegni di studio;
  • gli studenti sono tenuti ad avere nei confronti del Dirigente Scolastico, dei Docenti, del Personale tutto della scuola e dei loro compagni lo stesso rispetto, anche formale, che chiedono per se stessi;
  • nell’esercizio dei loro diritti e nell’adempimento dei loro doveri gli alunni sono tenuti a mantenere un comportamento corretto e coerente con i principi della convivenza civile e democratica;
  • gli studenti sono tenuti ad osservare le disposizioni organizzative e di sicurezza dettate dai regolamenti interni ( in primis Regolamento di Istituto);
  • gli studenti sono tenuti ad utilizzare correttamente le strutture, i macchinari e i sussidi didattici e a comportarsi nella vita scolastica in modo da non arrecare danni al patrimonio della scuola;
  • gli studenti condividono la responsabilità di rendere accogliente l’ambiente scolastico e averne cura come importante fattore di qualità della vita della scuola;
  • gli studenti sono tenuti a consegnare ai genitori le lettere, gli avvisi, le comunicazioni del Dirigente e/o degli insegnanti, ed a riconsegnare tempestivamente al docente coordinatore di classe T eventuale ricevuta firmata.

Gli alunni hanno altresì il dovere, in particolare, di:

  • S presentarsi a scuola con abbigliamento pulito, ordinato e decoroso;
  • S frequentare regolarmente le lezioni; assolvere agli impegni di studio e di applicarsi allo studio al massimo delle proprie capacità;
  • S presentarsi con puntualità alle lezioni;
  • S iniziare le attività didattiche giornaliere predisponendo il materiale occorrente;
  • S non disturbare la lezione;
  • S intervenire in maniera opportuna nei momenti di confronto e di discussione in aula;
  • S collaborare con insegnanti e compagni;
  • S non creare disordine e confusione durante gli spostamenti da un’aula all’altra per non disturbare il lavoro delle altre classi;
  • S tenere durante le visite di istruzione, un comportamento corretto che non crei situazioni di pericolo per sé e per gli altri;
  • S usare un linguaggio corretto ed adatto al contesto; evitare l’aggressività fìsica e verbale;
  • S non fumare nei locali della scuola;
  • S non usare, in orario scolastico, il cellulare e altre apparecchiature elettroniche non didattiche;
  • S rispettare le cose proprie ed altrui e l’ambiente;
  • S rispettare gli arredi, materiali didattici e tutto il patrimonio della scuola;
  • S non appropriarsi di oggetti che siano della scuola, degli insegnanti, dei collaboratori scolastici o dei compagni;
  • S non compiere atti che offendano la morale, la civile convivenza o che turbino la vita della comunità scolastica;
  • S rispettare il diritto alla privacy e alla dignità personale;
  • S rispettare le disposizioni organizzative e di sicurezza dettate dal Regolamento di Istituto o emanate dal Dirigente Scolastico.

SEZIONE II - FINALITÀ GENERALI

L’Istituzione Scolastica e in particolare gli insegnanti ritengono fondamentale il coinvolgimento degli studenti nel processo educativo e formativo che li riguarda e si attivano per renderli responsabili e consapevoli della propria crescita, attraverso la realizzazione della programmazione educativa prevista, che persegue le seguenti finalità generali:

  1. maturazione dell’identità,
  2. conquista dell’autonomia,
  3. sviluppo delle competenze.

Pertanto i docenti provvederanno a:

  • mostrare disponibilità all’ascolto ed all’attenzione dei segnali e dei bisogni espressi e/o inespressi degli alunni;
  • creare un clima di reciproca fiducia, stima e collaborazione tra gli studenti, con gli studenti e con le famiglie;
  • rispettare gli affetti e le emozioni individuali;
  • favorire l’abitudine a intessere rapporti con studenti e adulti diversi dal gruppo abituale.

Tra Insegnanti, si ritiene prioritario il costante richiamo alla necessità di collaborazione, al dialogo reciproco, al rispetto personale e professionale, alla comunicazione didattica interattiva e circolare. All’interno del Consiglio di Classe i docenti, collegialmente, scelgono le linee di intervento generali sia per quanto riguarda l’organizzazione degli spazi e dei tempi, sia per gli interventi di datti co-educativi. Essi favoriscono, inoltre, momenti di aggregazione all’interno della classe e deH’istituto.

Ogni studente deve impegnarsi: a rispettare i tempi e le scadenze previsti per il raggiungimento degli obiettivi del suo curricolo, compatibilmente con le sue caratteristiche. Egli partecipa al suo processo di formazione in modo attivo.

La famiglia si impegna a conoscere l'offerta formativa, a collaborare con la scuola per la crescita dei propri ragazzi/e ad esprimere proposte o questioni.

Lo strumento principale di azione per costruire un’azione aperta e serena fra insegnanti e genitori è la riunione assembleare di classe. Le altre opportunità di incontro sono i colloqui individuali informativi e gli Organi Collegiali (per la componente elettiva).

E opportuno che eventuali problematiche didattiche e comportamentali riguardanti le classi vengano prioritariamente discusse nell’assemblea di classe o, comunque, direttamente con gli insegnanti delle classi stesse.

Alfinterno del Consiglio di Classe si definiscono le linee comuni di intervento riguardanti:

  1. La conduzione della classe: si prevede un costante scambio di informazioni relativamente agli obiettivi educativi e formativi prefìssati, agli argomenti svolti e alle reazioni degli alunni alle varie proposte, la scelta delle modalità di intervento rispetto a comportamento e rendimento, la segnalazione di atteggiamenti e comportamenti particolari, l’organizzazione di tutti i tempi educativi non legati alle discipline (intervallo, cambio aula).
  2. I rapporti scuola famiglia', gli insegnanti dei vari Consigli di Classi ritengono molto importante concordare le modalità di discussione, gli argomenti da trattare, il coinvolgimento delle famiglie in caso di necessità, gli atteggiamenti da tenere in relazione ai problemi individuali. Le eventuali carenze o difficoltà di apprendimento verranno puntualmente segnalate e costituiranno uno degli elementi di giudizio. In presenza di situazioni problematiche i docenti cercheranno altresì di individuare e scegliere insieme al genitore strategie comuni di intervento, che verranno in seguito verificate e, qualora fosse necessario, opportunamente modificate.
  3. I compiti per casa: i compiti rispondono all’esigenza di riflessione personale e di acquisizione di un’abitudine allo studio e all’esercitazione individuale. Inoltre i docenti ritengono che, attraverso i compiti, i genitori seguano il percorso di crescita e di maturazione che il figlio sta compiendo a scuola. I genitori saranno coinvolti nella riflessione sull’importanza di una frequenza costante, per arrivare alla consapevolezza che le prolungate e/o frequenti assenze (non dovute a motivi di salute) causano difficoltà sia al percorso di apprendimento del proprio figlio che nello svolgimento regolare delle attività della classe. In tali casi i genitori dovranno attivarsi per far recuperare al proprio figlio le attività non svolte a scuola. I genitori sono regolarmente informati ed aggiornati in merito a tutte le esperienze scolastiche, sono promotori di alcune iniziative e collaborano secondo le modalità stabilite dagli organi collegiali preposti, in particolare nelle assemblee di classe. Sono previsti colloqui individuali con regolarità ed anche su richiesta specifica.
  • collaboratori scolastici si impegnano ad offrire la propria professionalità nelfaccogliere l'utenza e nel collaborare con insegnanti e alunni.
  • personale di segreteria si impegna ad essere disponibile nelfaccogliere l'utenza ed efficiente nella gestione delle pratiche.

Il presente patto Educativo di Corresponsabilità è completato dai documenti sopra menzionati.

Il Dirigente Scolastico Prof. Francesco Lorusso
Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi e per gli effetti dell’art. 3, c. 2 D. Lgs n. 39/93

Allegati:
Scarica questo file (PEC 2018-2019 licei.pdf)PEC 2018-2019 licei.pdf[ ]246 kB

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza. I cookies vengono utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito e sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito
EU Cookie Directive Module Information